L’allergia alle uova è un’intolleranza da sempre molto diffusa nei bambini, ai quali si presenta sin dalla prima infanzia per poi sparire naturalmente prima dell’adolescenza. Ma negli ultimi anni l’incidenza di questa allergia negli adulti sta aumentando notevolmente: vediamo assieme quali sono i sintomi e le cause dell’allergia alle uova e come è possibile diagnosticarla.

Come si manifesta l’allergia alle uova

L’allergia alle uova è scatenata dalle proteine ovoalbumina e ovotransferrina racchiuse nel tuorlo e soprattutto nell’albume, che è quello che tende a creare maggiori problemi di sensibilità. Il sistema immunitario del nostro organismo identifica queste proteine come nocive e, nel momento in cui ci entriamo in contatto, rilascia nel sangue istamine e altre sostanze chimiche che scatenano la sintomatologia allergica connessa all’intolleranza. I sintomi legati all’allergia alle uova variano da persona a persona: la reazione allergica più diffusa è l’orticaria, un’infiammazione cutanea che provoca arrossamento e prurito, seguita da rinite allergica, dolori addominali quali crampi, nausea e vomito dovuti a difficoltà digestive, e infine una sensazione di stanchezza e debolezza costante. Al momento non c’è un vero e proprio test specifico per diagnosticare l’allergia alle uova, ma vengono utilizzati più approcci: si parte con un Prick Test, durante il quale una piccola dose delle proteine delle uova viene iniettata per controllare la reazione della pelle; fondamentali sono anche le analisi del sangue per controllare le IgE presenti nel sangue, ossia la quantità di anticorpi specifici scatenati dal sistema immunitario e che segnalano la presenza di una reazione allergica nell’organismo. Una volta diagnosticata l’allergia alle uova, non c’è un trattamento specifico che permetta di curarla: bisogna quindi  prestare attenzione al proprio regime alimentare, per eliminare dalla propria dieta tutti quegli alimenti che ne contengono.

Come seguire una dieta senza uova

Convivere con un’intolleranza alle uova non è complicato come si possa inizialmente pensare, soprattutto negli ultimi anni, perché l’aumento dell’incidenza di allergie alimentari ha permesso al settore degli alimenti privi di allergeni di espandersi e di offrire alla propria clientela una gamma di prodotti sempre più ampia. Ne sono un esempio le proposte gastronomiche Le Celizie, realizzate con ingredienti genuini e materie prime di alta qualità per offrire a chi soffre di allergie alimentari tutto il gusto e il sapore dei classici piatti italiani, ma in versione senza glutine, lattosio, nichel, soia, lievito, frutta secca e ovviamente uova. Con i prodotti Le Celizie è quindi possibile seguire facilmente una dieta senza uova, senza rinunciare al piacere del buon cibo: provate per esempio la Spianata al Rosmarino, soffice e perfetta da farcire per un aperitivo home-made all’insegna del gusto!